Iglesias, trasporto merci: lavoratore in “nero” scoperto dalla Guardia di Finanza

Il titolare dell’attività rischia una multa fino a 10mila euro

Nell’ambito delle attività di contrasto all’evasione fiscale, le Fiamme Gialle della Tenenza di Iglesias hanno concluso un controllo fiscale in materia di lavoro nei confronti di un’attività economica del Sulcis Iglesiente operante, nel settore del trasporto di merci su strada.

L’azione dei Finanzieri, è stata orientata all’accertamento della presenza di lavoratori “in nero” o irregolari e alla verifica degli adempimenti previsti dalle normative fiscali relativi alla tenuta delle scritture contabili da parte del datore di lavoro quale sostituto d’imposta e sulle ritenute operate dalla stessa azienda sui redditi da lavoro corrisposti ai dipendenti. L’attività ispettiva ha permesso di rilevare che il datore di lavoro si è servito di un lavoratore dipendente non inserito nell’organico aziendale e pertanto da considerarsi “in nero”.

In merito è stata accertata la violazione prevista dalla vigente normativa sul lavoro che prevede la sanzione da un minimo di  1.800 euro ad un massimo 10.800 euro per ciascun lavoratore irregolare.