Iglesias, la vacanza finisce in tragedia: turista svizzera annega tra le onde a Masua

La donna si è tuffata e, anche a causa del mare agitato, non è riuscita a tornare a riva. Inutili i primi soccorsi del 118, in azione anche la Guardia Costiera. Il magistrato ha già restituito il corpo ai familiari

Un pomeriggio che finisce in dramma, nella spiaggia di Masua, a Iglesias. Una turista svizzera ultrasessantenne è morta, annegata tra le onde. La donna, in vacanza nell’Isola, si è tuffata ma è stata tradita dal mare, abbastanza agitato. L’allarme, da parte di altri bagnanti, è stato immediato: sul posto, verso le diciotto, è intervenuto il 118. Tutte le operazioni sono state coordinate dalla Guardia Costiera di Portoscuso: quando sono riusciti a recuperare il corpo, i soccorritori non hanno potuto fare nulla: il cuore della donna aveva già cessato di battere. Sulla spiaggia sulcitana sono arrivati i carabinieri, per tutti i rilievi e le verifiche del caso.

 

 

Il magistrato di turno, informato del dramma, ha disposto la restituzione della salma ai familiari.


In questo articolo: