Iglesias, 18enne palpeggiata in strada: fermato un 43enne, dovrà rispondere di violenza sessuale

Giusto per non farsi mancare nulla è stato sanzionato dai carabinieri anche per l’abbassamento della mascherina operato nella fase di approccio con la giovane, 400 euro di sanzione amministrativa pecuniaria.

Iglesias, 18enne palpeggiata in strada: fermato un 43enne, dovrà rispondere di violenza sessuale.

Una 18enne di Iglesias si è recata sabato scorso in un market nel Corso Cristoforo Colombo. Scesa dall’autobus, attorno alle 17,45, la ragazza si è diretta verso il centro commerciale quando, all’improvviso, in un punto meno illuminato del percorso, è stata raggiunta alle spalle da un uomo che l’ha afferrata e le ha palpeggiato le parti intime. Lei ha reagito con veemenza, urlando con quanto fiato aveva in corpo. L’energica reazione della giovane ha posto in fuga l’aggressore.

I carabinieri della Compagnia di Iglesias si sono messi subito al lavoro, acquisendo le immagini delle telecamere di videosorveglianza di quel settore della città. Lo sconosciuto, per tentare di baciare la ragazza si era abbassato la mascherina, tanto da essere ben visto in volto e  nella giornata di ieri un uomo che indossava lo stesso abbigliamento è stato fermato da una gazzella del Radiomobile. L’uomo è stato condotto in caserma e generalizzato, ha precedenti denunce a carico ed è conosciuto dai militari. La sua immagine è stata inserita in un album con altre venti foto di fisionomie simili. Tra tutte queste la ragazza lo ha riconosciuto senza ombra di dubbio. Da stamattina l’uomo, 43 anni, di Iglesias, è indagato per violenza sessuale. Avrà presto un processo e molto probabilmente la ragazza lo riconoscerà anche davanti a un giudice. Giusto per non farsi mancare nulla è stato sanzionato dai carabinieri anche per l’abbassamento della mascherina operato nella fase di approccio con la giovane, 400 euro di sanzione amministrativa pecuniaria.


In questo articolo: