I comuni di Nuoro, Oliena e Orgosolo dicono “no” al parco eolico tra il Supramonte e il Corrasi

I sindaci hanno annunciato il ricorso a tutte le iniziative utili a bloccare un progetto che avrebbe un impatto devastante sul paesaggio, compromettendo lo sviluppo ambientale e turistico della zona. Il prossimo intervento sarà la convocazione di un consiglio comunale congiunto

I comuni di Nuoro, Oliena e Orgosolo dicono “no” al parco eolico che la società Scirocco Prime di Grottaglie, in provincia di Taranto, vuole realizzare nella vallata su cui si affacciano il monte Corrasi e il Supramonte di Orgosolo e di cui i comuni interessati sono stati informati attraverso una comunicazione pec lo scorso venerdì 9 febbraio.

La netta opposizione all’impianto è stata sottolineata stamattina dai primi cittadini Andrea Soddu, Sebastiano Congiu e Pasquale Mereu nel corso di una conferenza stampa congiunta convocata nella sala di rappresentanza del Comune di Nuoro. I sindaci hanno annunciato il ricorso a tutte le iniziative utili a bloccare un progetto che avrebbe un impatto devastante sul paesaggio, compromettendo lo sviluppo ambientale e turistico della zona. Il prossimo intervento sarà la convocazione di un consiglio comunale congiunto, allargato anche ad altri comuni non direttamente interessati e a cui saranno invitati tutti gli esponenti politici del territorio, per ribadire la contrarietà a questo come ad altri interventi realizzati senza il coinvolgimento preventivo delle comunità su cui ricadono.

Come descritto nell’istanza presentata al ministero dell’Ambiente e della sicurezza energetica, il progetto prevede la realizzazione di impianto eolico (denominato “Orgosolo-Oliena”), “di potenza pari a 109,8 MW, “costituito da 11 aerogeneratori di potenza nominale pari a 7,2 MW (altezza della torre pari a 114 m e rotore pari a 172 m) e un sistema di accumulo di energia (Bess) della potenza pari a 30,6 MW. Gli aerogeneratori sono collegati tra loro mediante un cavidotto interrato in media tensione 33 kV che convoglia l’elettricità presso una Stazione elettrica utente (Seu) di trasformazione 150/33 kV, al fine di collegarsi alla stazione elettrica 150 kV della Rete di trasmissione nazionale (Rtn), di nuova realizzazione, attraverso un cavidotto interrato a 150 kV”.

L’impianto interessa prevalentemente il comune di Orgosolo, dove ricadono 9 aerogeneratori, la stazione elettrica utente di trasformazione e il sistema di accumulo di energia, mentre nel comune di Oliena ricadono 2 aerogeneratori e nel territorio del comune di Nuoro dovrà essere realizzata la stazione Rtn Terna.


In questo articolo: