Hanno voti eccellenti, 24 studenti bisognosi premiati a Quartu: 150 euro a testa

Le famiglie, che prendono già il reddito d’inclusione sociale, avranno il bonus ulteriore grazie alla costanza e alla voglia di studiare dei loro figli. I soldi, della Regione, saranno erogati dal Comune: “Hanno ottenuto ottimo alla scuola primaria o la media dell’8 in quella secondaria”

Le difficoltà e le restrizioni economiche non li hanno certo scoraggiati ma, forse, spronati ad emergere, a studiare per costruirsi un futuro. Ventiquattro studenti quartesi, che provengono da famiglie bisognose che hanno già ottenuto il reddito d’inclusione sociale, saranno premiati con 150 euro a testa dal Comune, che darà i soldi ricevuti direttamente dalla Regione. I piccoli, tutti di età compresa tra i sei e i sedici anni, che frequentano la scuola primaria o quella secondaria, nell’anno scolastico terminato a giugno hanno riportato o il voto ottimo o la media dell’otto. La cooperativa Ali ha trasmesso i nominativi all’amministrazione comunale, che riconoscerà alle famiglie il contributo, per un totale di 3600 euro messi a disposizione. È tutto messo nero su bianco nella determina del settore delle Politiche sociali.
Un aiuto concreto per decine di famiglie quartesi in difficoltà, quindi, ottenuto grazie alla caparbietà e alla preparazione dei loro figli, che sono riusciti ad ottenere tutti voti eccellenti.


In questo articolo: