Hai l’abbonamento a Sky? Niente sussidio di povertà

Il Comune di Norbello taglia i sussidi sociali a chi possiede un abbonamento con canali tv a pagamento

È considerato indice di ricchezza l’abbonamento a Sky o a Mediaset Premium. Quindi, niente sussidio di povertà a coloro che presenteranno il relativo bando al Comune di Norbello, paese di 1.200 abitanti nella provincia di Oristano. Infatti, chi possiede canali tv a pagamento finisce rigorosamente in fondo alla graduatoria. La giunta guidata dal sindaco Matteo Manca ha varato nei giorni scorsi criteri assai restrittivi per l’accesso ai sussidi sociali e per l’inserimento lavorativo dei cittadini in difficoltà. Il bando, che scadrà il prossimo 15 gennaio, in base a quanto riportato nei criteri della relativa modulistica, stabilisce che i possessori di abbonamenti tv a pagamento si vedranno decurtare quattro punti nella graduatoria per accedere al fondo sociale promosso dalla Regione Sardegna per i meno abbienti. Tra l’altro, scende in fondo alla graduatoria chi possiede un auto di grossa cilindrata.


In questo articolo: