Guerra per i culurgionis:”Vogliono snaturare il prodotto tipico sardo”

La denuncia di Piero Comandini: “Sbagliato utilizzare i fiocchi di patate nella produzione dei culurgionis”

“L’utilizzo dei fiocchi di patate, provenienti in gran parte dal Nord Europa, per la produzione dei CulurgionisI.G.P., porta a snaturare un prodotto tipico della Sardegna, con gravi ripercussioni sull’immagine e sulle tradizioni più genuine della nostra isola”. Questo è quanto denunciato da Piero Comandini nella interrogazione presentata nella giornata odierna, con richiesta di risposta scritta, all’Assessorato dell’Agricoltura Elisabetta Falchi.Il disciplinare di produzione per la preparazione dei Culurgionis I.G.P., predisposto dal Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali,prevede che, in alternativa alle patate, possano essere utilizzati dei fiocchi di patate. “L’introduzione di componenti alimentari che seguono solo logiche commerciali legate a produzioni industriali – sottolinea l’On. Comandini – comportano notevoli danni economici al settore agroalimentare della Sardegna, dove si vuole puntare sulla qualità e tracciabilità”. In vista della riunione che domani il Ministero ha convocato per avere pareri sul disciplinare,  Comandini chiede all’Assessore della Agricoltura diintervenire per rivedere e modificare il disciplinare, introducendo l’utilizzo esclusivo di prodotti sardi.


In questo articolo: