Guerra del latte, pastori ancora in lotta nel Nuorese: “Resistiamo contro gli industriali”

Una trentina di pastori si sono dati appuntamento al bivio per Bitti, Lula e Onanì. Migliaia di litri di latte versati sulla strada: “Meglio perderlo che darlo agli industriali. Dopo tanti giorni non è cambiato nulla”

 

Va avanti, seppur in tono minore rispetto ai giorni scorsi, la protesta dei pastori sardi per il prezzo del latte. Al bivio tra tre paesini del Nuorese – Bitti, Lula e Onani – si sono dati appuntamento. Uno di loro, in un video postato su Facebook da un allevatore di Lula e che sta girando su molte bacheche, ha spiegato che “dopo tanti giorni non è cambiato nulla, gli industriali non si aono presentati il 21 febbraio”.

 

Poi, il latte versato sulla strada, per una lotta che sembra destinata ad andare avanti ancora a lungo.


In questo articolo: