Graziella, cagliaritana: “Grazie, Vasco: la tua musica ha salvato me e mio marito dopo una grave malattia”

La bella storia raccontata da Graziella Irde nel giorno del concertone: “Nel 2008 mio marito ha avuto una meningo encefalite virale che se lo stava portando via. Ora sta bene ma la nostra vita e’ stata stravolta. La musica di Vasco ci ha aiutato a superare i momenti piu’ bui ma anche quelli di gioia. I nostri ruoli si sono invertiti e da grande lavoratore si e’ ritrovato a fare il casalingo e io sono andata a lavorare. Tutto questo ha rischiato di allontanarci ma il potere della musica ha fatto miracoli. Grazie Vasco…”

di Graziella Irde

Caro Vasco, so che queste parole non ti arriveranno ma sento comunque di doverle scrivere e se ti dovessero arrivare sappi che mi hai salvata, anzi, ci hai salvato. Parlo di me e mio marito che ne abbiamo passate tante, ma il tuo Stupendo, la tua Sally, la tua Vita spericolata e tutte le tue canzoni ci hanno permesso di andare avanti e affrontare tutto cio’ che la vita ci mette davanti. Ora che sei a Cagliari finalmente avremo potuto urlare a squarciagola il nostro grazie ma anche stavolta non lo potremo fare, quindi, se mai ti arrivassero le mie parole sappi che non smetteremo mai di essere Sally e liberi liberi.

Nel 2008 mio marito ha avuto una meningo encefalite virale che se lo stava portando via. Ora sta bene ma la nostra vita e’ stata stravolta. La musica di Vasco ci ha aiutato a superare i momenti piu’ bui ma anche quelli di gioia. I nostri ruoli si sono invertiti e da grande lavoratore si e’ ritrovato a fare il casalingo e io sono andata a lavorare. Tutto questo ha rischiato di allontanarci ma il potere della musica ha fatto miracoli. Grazie Vasco…


In questo articolo: