Graziano Mesina è stato arrestato, l’ex primula rossa era latitante da un anno e mezzo

ARRESTATO GRAZIANO MESINA – Il blitz dei carabinieri del Ros, catturato “Grazianeddu” dopo una fuga iniziata nel 2020: deve scontare una condanna a 24 anni di reclusione

Graziano Mesina è stato arrestato dopo un anno e mezzo di latitanza. Sono stati i carabinieri del Ros a rintracciarlo e catturarlo qualche ora fa con il supporto di Gis, comando provinciale carabinieri di Nuoro e squadrone eliportato Cacciatori di Sardegna. L’ex primula rossa deve scontare una condanna a 24 anni di reclusione, inflitta dalla procura della Corte d’appello di Cagliari. Mesina era sparito nel nulla da Orgosolo il due luglio 2020: le ricerche erano subito scattate e, dopo aver battuto tutta la zona attorno a Orgosolo, si erano concentrate anche all’estero, in particolare in Corsica e in Tunisia. La svolta è arrivata nella notte.

Mesina, inserito nella lista dei primi sei latitanti più pericolosi da parte della Criminalpol, si era reso irreperibile poche ore prima della sentenza della Cassazione con la relativa condanna per associazione a delinquere finalizzata al traffico di droga. A diciassette mesi di distanza dalla sua sparizione, la cattura.