Giulia, cagliaritana, ricattata dai parcheggiatori di colore: auto ko

Il racconto di una ragazza cagliaritana: “Mi hanno chiesto il pizzo in via Santa Margherita e al ritorno ho trovato l’auto rigata e danneggiata. Ma a noi cagliaritani, chi ci tutela in questa città?”

Parcheggia l’auto in via Santa Margherita, finisce nella morsa dei parcheggiatori senegalesi e al ritorno trova la sorpresina: auto rigata e danneggiata. Leggete il racconto di una ragazza cagliaritana, Giulia Defraia: “Volevo fare una segnalazione di inciviltà da parte dei ragazzi di colore che sostano nel parcheggio sopra via Santa Margherita. 
Per due sere ho parcheggiato in quello spiazzo, proprio ieri uno di loro mi ha fatto notare che era la seconda sera che parcheggiavo e non acquistavo da loro, con tanto di sorriso beffardo. Al mio ritorno dalla passeggiata nella mia città, ho trovato la sorpresa…… mi hanno rigato la macchina, che ho da 4 mesi e che pago con non pochi sacrifici !!!!! Io lavoro in quella zona, ora devo avere paura di parcheggiare “in casa mia” perché non sto alle loro regole? Chi ci tutela?”. Nella foto l’auto di Giulia sfregiata.