Gilardino-Cagliari: brusca frenata in serata. I dettagli

Lo rivela l’esperto di mercato Gianluca Di Marzio

Sembrava cosa fatta, con il Cagliari che attendeva il sì del giocatore. Invece in serata la trattativa per portare in Sardegna Alberto Gilardino ha subito una brusca frenata. L’incontro con l’entourage dell’attaccante, Davide Lippi e la dirigenza cagliaritana, avvenuto in quel di Milano e durato diverse ore, non è andato come ci si attendeva. E’ stato il Guangzhou ad alzare le pretese, non accettando la formula del prestito secco proposta da Giulini ma chiedendo un prestito con diritto di riscatto fissato a 1,5 milioni di euro. Accordo non definitivamente sfumato, ma poco ci manca. Che la società rossoblù possa virare su Mancosu, per il quale è sufficiente un milione di euro? Difficile anche questa ipotesi. Più probabili Vydra, attaccante del Watford in prestito dall’Udinese, o Pavoletti, già opzionato dalla scorsa estate.

Prosegui la lettura


In questo articolo: