Ganau, vertenza Olmedo: “Vicinanza del Consiglio regionale”

All’incontro che si è tenuto a Sassari

«La mia presenza qui non è causale ma è a testimoniare la vicinanza del Consiglio regionale e della politica del territorio alla vostra vertenza».

È quanto dichiarato questa mattina ai lavoratori della miniera di bauxite di Olmedo dal presidente del Consiglio regionale della Sardegna, Gianfranco Ganau nel corso dell’incontro che si è tenuto a Sassari tra lo staff dell’assessorato regionale all’Industria, assente per motivi personali l’assessore Maria Grazia Piras, i rappresentanti sindacali, una delegazione degli stessi lavoratori e i vertici della multinazionale Imerys che nei mesi scorsi ha acquisito la greca S&B Industrial Minerals, la cui filiale italiana controllava il giacimento minerario di bauxite ad Olmedo.

Al tavolo di confronto anche i sindaci del territorio, Nicola Sanna (Sassari) e Olmedo (Marcello Diez), in rappresentanza di tutti quelli del sassarese uniti nel sostegno ai minatori, insieme al vicepresidente della Provincia di Sassari, Lino Mura e i consiglieri regionali del territorio.

«Non posso che esprimere tutta la mia preoccupazione per questa ennesima vertenza, ribadendo che noi siamo dalla parte dei lavoratori. Auspichiamo – ha concluso il presidente Ganau – una rapida risoluzione della vertenza e che l’annunciata procedura di messa in mobilità per i 36 dipendenti venga in qualche modo revocata. L’obiettivo rimane quello di salvaguardare sia l’attività della miniera, unica a produrre bauxite in Italia, che i posti di lavoro».