Furti in casa e spese pazze con carte di credito rubate: cagliaritano condannato a due anni

Arrestato un 43enne pregiudicato residente a Muravera, incastrato grazie ai video delle telecamere di sorveglianza


Per le ultime notizie entra nel nostro canale Whatsapp

A Muravera, i carabinieri della locale stazione hanno dato seguito a un’ordinanza emessa dal Tribunale di Sorveglianza di Cagliari, traendo in arresto e sottoponendo al regime della detenzione domiciliare un 43enne cagliaritano, disoccupato, noto per diversi precedenti giudiziari. L’uomo dovrà scontare una pena complessiva di due anni, disposta con sentenza dal Tribunale di Cagliari in relazione ai reati di furto in abitazione e indebito utilizzo di strumenti di pagamento, nella fattispecie una carta di credito. L’odierno arrestato era stato denunciato il 24 maggio 2022 dagli stessi militari dell’Arma in relazione al furto di un’autovettura Saab 993, di un telefono cellulare e di un portafogli contenente tra l’altro carte di pagamento e altri oggetti, prelevati dall’abitazione di un pensionato 74enne di Muravera. L’arrestato aveva utilizzato quella carta di credito presso un esercizio pubblico di Cagliari, munito di telecamere e i Carabinieri, che avevano acquisito le immagini, lo avevano subito riconosciuto nei fotogrammi acquisiti avendoci avuto spesso a che fare.


In questo articolo: