Fuma sigarette per 30 anni: i polmoni sono carbonizzati – IL VIDEO CHOC

Un medico cinese ha rifiutato di trapiantare i polmoni di un morto di 52 anni: erano completamente carbonizzati. IL VIDEO diventa uno spot antifumo – GUARDATELO

Un medico cinese ha rifiutato di trapiantare i polmoni di un morto di 52 anni. Gli organi anneriti si sono dimostrati inadeguati: il risultato di una dipendenza da tabacco di oltre 30 anni. Il dottor Chen Jingyu, primario del Wuxi People’s Hospital, ha deciso di condividere le riprese dell’operazione come strumento per una campagna antifumo.

“I test iniziali sull’ossigenazione sembravano buoni, ma quando abbiamo estratto gli organi ci siamo resi conto che era impossibile accettarli per un trapianto”, ha spiegato il primario. Il video è stato visto oltre 25 milioni di volte ed è stato giudicato dagli utenti di internet “il miglior spot contro il fumo di sempre”. La Cina ha più di 300 milioni di fumatori, un terzo del totale mondiale, secondo l’OMS. Ogni 30 secondi, un cinese muore a causa del tabacco. Per Giovanni D’Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti” questo video raccapricciante quanto significativo, dove la difficoltà respiratoria è ben evidente nei polmoni rovinati dal fumo, dovrebbe invogliare chiunque a smettere di fumare. Non bisogna demordere con tutti i mezzi consentiti nella lotta contro questo problema che è causa di costi sociali impressionanti, adottando rigorose strategie di carattere transnazionale come questa sollecitata dall’Organizzazione Mondiale Della Sanità