Front office Edilizia privata, in due mesi ridotti i tempi d’attesa

Giunta Zedda soddisfatta: sono aumentati anche gli utenti, cambia il rapporto con i cittadini

Riduzione dei tempi di attesa, e utenti in aumento nei mesi di gennaio e febbraio. Sono i risultati dei primi due mesi di sperimentazione del nuovo servizio di front- office di Edilizia Privata del Comune di Cagliari. Uno dei settori in cui si riscontrano da troppo tempo lungaggini burocratiche e un blocco di pratiche da anni: proprio a Cagliari alcune richieste di condono edilizio risalgono al 1984 e non sono state ancora portate a compimento. Oggi la presentazione ufficiale in via Sauro, alla presenza del sindaco Massimo Zedda, l’assessore all’Urbanistica, Paolo Frau, e i dirigenti comunali.

“Dopo i primi due mesi di sperimentazione, che già mostrano risultati incoraggianti – ha spiegato l’assessore Frau -dalla prossima settimana il servizio sarà pienamente operativo: gestione informatizzata delle attese, prenotazione online degli appuntamenti con i funzionari tecnici comunali, e la pubblicazione del vademecum con gli indirizzi interpretativi sulle principali pratiche edilizie. Resta ancora molto da fare, ma questo é un altro passo verso la completa riorganizzazione del servizio Edilizia Privata”. “Sono particolarmente soddisfatto della istituzione del front office – ha aggiunto Andrea Scano, presidente della commissione Urbanistica – e delle nuove modalità di appuntamento online, attivate sin da dicembre 2013. Insieme ai “cantieri” dedicati al condono, queste sono le prime risposte concrete e tangibili fornite agli utenti dopo molti anni”.

Il nuovo servizio prevede un sistema di prenotazione touch screen e controllo computerizzato che ottimizza i tempi di attesa, e indirizza l’utente verso il primo sportello disponibile con il funzionario competente. Il tempo di attesa medio é stato calcolato, nei due mesi di sperimentazione, intorno ai 18,11 minuti, mentre quello di servizio 6,02 minuti. E sempre secondo i dati relativi ai due mesi passati, c’è stato un incremento di utenti: 1184 a gennaio, e 1420 a febbraio. Previsto anche un servizio di appuntamenti online: dall’inizio dell’anno sono stati prenotati 600 appuntamenti online.


In questo articolo: