Foto in costume da bagno sul profilo Instagram, salta il legale della famiglia Becciu

Fatale la pubblicazione di alcune foto in costume da bagno succinto. E Stefano Iai, avvocato sassarese, non difende più la famiglia Becciu nella causa contro Repubblica e L’Espresso per gli articoli sulle dimissioni choc dell’ex cardinale pattadese. “Ho rinunciato. Il motivo resta nella mia sfera intima”

Fatale la pubblicazione di alcune foto con in costume da bagno succinto. E ora Ivano Iai, avvocato sassarese, non difende più la famiglia Becciu nella causa contro Repubblica e L’Espresso per gli articoli sulle dimissioni choc dell’ex cardinale pattadese Angelo Becciu, finito nel mirino di Papa Francesco a causa di alcune operazioni finanziarie e per i fondi piovuti dal Vaticano a Ozieri, paese natale del prelato sardo. E oggi un nuovo capitolo della vicenda.

La pubblicazione su Dagospia delle immagini, pubblicate sul profilo Instagram del legale, hanno scatenato il putiferio. E dopo un colloquio coi Becciu, Iai ha rinunciato alla causa. Impossibile sapere il motivo alla base delle dimissioni che “rimane fermamente chiuso nella mia sfera intima” spiega il legale, contattato da Casteddu Online.

 


In questo articolo: