Fluminimaggiore, nella casa disabitata spunta una serra di marijuana

Sul ritrovamento delle piantine all’interno di un edificio non abitato, indagano i militari della locale stazione per risalire ai responsabili

I Carabinieri della Stazione di Fluminimaggiore hanno individuato e messo sotto sequestro una piccola piantagione di marijuana: era coltivata in una casa disabitata. Il proprietario dell’abitazione in questione, residente fuori regione, nel rientrare in casa, si è accorto che ignoti durante la sua assenza si erano introdotti nell’immobile.

Dalle prime impressione sembrava che qualcuno avesse bivaccato lì, provocando anche qualche danno: così l’uomo ha deciso di chiamare i Carabinieri che sono giunti sul posto per il sopralluogo. Durante le fasi dell’accertamento però, i militari si sono accorto che le persone hanno utilizzato l’abitazione non solo come riparo, ma come una serra lontana da occhi indiscreti. Infatti in giardino erano state travasate delle piante di marijuana: sono state posto sotto sequestro e contestualmente sono state avviate le indagini per risalire ai coltivatori, responsabili appunto del reato di coltivazione di stupefacenti. I militari della Stazione di Fluminimaggiore hanno repertato delle tracce utili per l’identificazione dei soggetti responsabili della violazione di domicilio, del danneggiamento e della coltivazione.


In questo articolo: