Fiore (FN): “No alla truffa del canone Rai”

Raccolta firme per l’abolizione del canone RAI, battaglia che Forza Nuova porta avanti da tempo

Sabato 16 gennaio 2016 in quasi 100 punti di raccolta in moltissime piazze d’Italia ha inizio una raccolta firme per l’abolizione del canone RAI, battaglia che Forza Nuova porta avanti da tempo. L’obiettivo è di raccogliere più firme possibile per far presente ai nostri politici la meschinità di questa imposta.

In occasione della mobilitazione nazionale, i militanti forzanovisti hanno organizzato di pomeriggio un gazebo per la raccolta firme a Cagliari, presso la piazza San Benedetto.

All’iniziativa hanno aderito e partecipato anche gli attivisti del Movimento “Destra Sociale” – Sardegna.  

Dichiara Roberto Fiore, segretario nazionale di Forza Nuova: “Il canone in bolletta è un prelievo forzoso fondato sul semplice possesso di uno strumento e su un’implicita, e presunta, adesione all’offerta faziosa della RAI, fatta di palinsesti ridicoli e fatiscenti, volgarità, propaganda gender, risse create ad arte e pseudo approfondimenti palesemente allineati all’imposizione del pensiero unico politicamente corretto”.

“A ciò si aggiunga – conclude Fiore – la scandalosa omertà sui costi del “carrozzone”, sui compensi dei boss di nomina politica e delle varie “star” e la reale portata della raccolta pubblicitaria, con un’invadenza degli spot che rende il cosiddetto servizio pubblico identico alla spazzatura, gratuita, trasmessa dai ‘privati’. Per questa TV spazzatura, nessuna tassa è legittima, ogni contributo imposto è una schiavitù subita! La ribellione fiscale sarà l’inizio della ribellione mentale e spirituale”.