“Siamo il fiore all’occhiello del commercio. Con l’area food pronti a nuovo salto di qualità”

Cagliari, con San Benedetto, alla pari di Firenze, Palermo, Barcellona e Valencia. Sergio Masella, da una vita venditore di carne al mercato civico, ne è sicuro: “I turisti vengono sempre qui, la nostra fama ci precede”.

“Si può riprendere quel fil rouge che già ci lega ad altri mercati internazionali, che hanno l’abitudine di cucinare il cibo e farlo mangiare i clienti. L’idea migliore è attrezzare l’area esterna di via Bacaredda. Il mercato chiuderebbe alle 14, ma le cucine resterebbero aperte anche pomeriggio e sera”. La vede così Sergio Masella, storico venditore di carne a San Benedetto.

“I vacanzieri ci conoscono per la fama che abbiamo di pietra miliare dell’economia cittadina, sanno che da noi trovano qualità, gusto e cortesia. Il mercato è già un fiore all’occhiello, facciamolo sbocciare sempre di più. L’idea dell’area food ce l’abbiamo già da anni, ne avevamo parlato con il Comune”.