Finge una raccolta di beneficenza e rapina un market: in carcere un pregiudicato di Villasor

Dopo aver scontato circa tre anni e mezzo di detenzione, era stato affidato in prova al servizio sociale ma, dopo numerose violazioni, l’Ufficio di Sorveglianza del Tribunale di Cagliari ha disposto nuovamente la carcerazione

Il 18 novembre, a Villasor, i Carabinieri della locale Stazione, hanno arrestato un 48enne che stava scontando una condanna di anni cinque e mesi 1 in relazione ad un cumulo di pene concorrenti per le numerose truffe e frodi informatiche commesse.

L’uomo, attraverso siti di e-commerce, in passato aveva posto in vendita ricambi per auto e si era fatto pagare la merce venduta, ma senza recapitarla ai malcapitati e inoltre si era reso responsabile di numerosi furti in esercizi commerciali e anche di una rapina impropria quando, nel 2018, nel tentativo di truffare il direttore dell’esercizio commerciale Superpan di Villasor, chiedendo fondi per un’associazione sportiva inesistente, gli aveva strappato di mano dei soldi ed era fuggito. All’esito delle indagini, in quest’ultima circostanza era stato denunciato in stato di libertà.

Dopo aver scontato circa tre anni e mezzo di carcerazione, era stato affidato in prova al servizio sociale ma, in seguito alla commissione di numerose violazioni alle prescrizioni imposte dalla misura alternativa, l’Ufficio di Sorveglianza del Tribunale di Cagliari ha disposto nuovamente la carcerazione.

I Carabinieri, dunque, hanno proceduto al suo rintraccio e alla traduzione presso la casa circondariale di Uta, dove terminerà di scontare la pena residua.


In questo articolo: