Figlio bocciato a scuola, il padre lo punisce: “Cerco lavoro per lui, pago pure con baratto”

Il papà che punisce il figlio bocciato a scuola e gli cerca un lavoro: l’annuncio diventa virale. “Cerco lavoro per mio figlio di 16 anni. Preferibilmente lavoro di fatica anche a 1 euro l’ora, per punizione a seguito di bocciatura. Solo periodo estivo”. È diventato in poche ore virale il messaggio su Facebook di Salvatore

Il papà che punisce il figlio bocciato e gli cerca un lavoro: l’annuncio diventa virale. “Cerco lavoro per mio figlio. Preferibilmente lavoro di fatica anche a 1 euro l’ora, per punizione a seguito di bocciatura. Solo periodo estivo”. È diventato in poche ore virale il messaggio su Facebook di Salvatore, a caccia di un lavoro per il figlio di 16 anni che non è stato promosso a scuola.

I dettagli sul nostro giornale partner Quotidiano.net. Il padre ha pubblicato il suo annuncio nel gruppo del social chiamato ‘Cerco Offro Lavoro Monza e Brianza’ chiarendo sin dalle prime battute del post che la sua intenzione era impartire una severa lezione e che, quindi, l’aspetto retributivo sarebbe stato totalmente secondario, tanto da essere disposto ad accettare “pagamento anche con baratto, del tipo lui lavora e io e mia moglie veniamo a mangiare (se si tratta di ristorazione)”. Un’idea piuttosto particolare e quasi ironica di alternanza scuola-lavoro, ma molti utenti della rete hanno apprezzato l’iniziativa.


In questo articolo: