Fibromialgia, le tante promesse mancate in Sardegna: “Malattia ancora non riconosciuta, terapie al palo”

“In Sardegna siamo ben lontani dall’offrire i servizi necessari e per questo sarà importante dare gambe alla legge approvata alla fine della scorsa legislatura regionale  e creare un centro regionale di riferimento per la diagnosi e la terapia”

Nella giornata mondiale per la Fibromialgia, il Deputato Salvatore Deidda ha scelto Oristano per  firmare la petizione del  Comitato Fibromialgici per chiedere il riconoscimento della Malattia.
Deidda è primo firmatario di una proposta di legge alla Camera mentre l’Iter per il riconoscimento è in corso nell’altro ramo del Parlamento e negli scorsi anni, dopo una campagna informativa tanti comuni avevano approvato una delibera di sostegno per il riconoscimento.
“È fondamentale l’opera di informazione che le Associazioni e il Comitato fa perché ci sono troppe persone che ancora oggi non conoscono questa malattia e non sanno come affrontarla” dichiara Deidda
“In Sardegna siamo ben lontani dall’offrire i servizi necessari e per questo sarà importante dare gambe alla legge approvata alla fine della scorsa legislatura regionale  e creare un centro regionale di riferimento per la diagnosi e la terapia”, conclude Deidda

In questo articolo: