Fdi: “Sardegna arancione? Nessuna differenza tra Conte e Draghi”

Deidda: “Ero contro questi metodi e decisioni prima, lo sono stato quando la Sardegna è stata dichiarata bianca e lo sono anche oggi. Si decide per un algoritmo e i cittadini e gli esercenti sono sempre più confusi e disorientati. Così non si può andare avanti, con chiusure, ripartenze e derby tra regioni”

“Sardegna arancione? Non vedo discontinuità tra il Governo Conte e il Governo Draghi. Ero contro questi metodi e decisioni prima, lo sono stato quando la Sardegna è stata dichiarata bianca e lo sono anche oggi. Si decide per un algoritmo e i cittadini e gli esercenti sono sempre più confusi e disorientati. Così non si può andare avanti, con chiusure, ripartenze e derby tra regioni”, è il commento del Deputato di FdI Salvatore Deidda che nei prossimi giorni illustrerà l’interrogazione sui mancati controlli alle partenze da porti e aeroporti, condizione che non ha aiutato certo a migliorare la lotta della Sardegna al virus. Anzi, ci ha fatto apparire al resto degli italiani egoisti quando chiedevamo solo controlli e sicurezza”, conclude Deidda


In questo articolo: