Fanno irruzione in un palazzo e tentano il furto: fermati 2 immigrati

L’arresto in corso Vittorio Emanuele. I due extracomunitari avevano sfondato il portone della palazzina.

Stavano sferrando calci ad un portone per accedere alla palazzina e mettere a segno un furto. Ad accorgersi della loro presenza, un poliziotti libero dal servizio che ha lanciato l’allarme in centrale.
 
Gli agenti arrivati in corso Vittorio Emanuele, a Cagliari, hanno arrestato due extracomunitari che erano entrati in azione davanti agli occhi dell’agente. Si tratta di Abdoulie Drameh, 43enne nato in Gambia, che aveva in tasca un coltello a serramanico e di Dione Ndiasse 43enne senegalese, che aveva portato con sé una chiave inglese.
 
Il proprietario dell’appartamento in questione ha raggiunto i poliziotti riferendo di aver ricevuto, intorno alle ore 22.30, una chiamata sul cellulare da parte di una sua coinquilina (che al momento si trovava all’interno dell’appartamento): la donna lo informava che qualcuno, dopo essere riuscito ad introdursi nella palazzina forzando il portone d’ingresso, aveva raggiunto la porta d’ingresso della sua abitazione e che, dopo aver invano bussato senza ottenere risposta, aveva provando a forzare il portoncino. Tratti in arresto, saranno giudicati in mattinata per direttissima.