Extra cashback di Natale per salvare i negozianti: 150 euro di rimborso ai clienti

Valido solo per acquisti fatti con le carte. La mossa del Governo per aiutare i commercianti disperati: “Non sarà valido per chi compra online, dovete scaricare un’App”. Ecco come funziona

L’extra cashback di Natale per cercare di salvare e far respirare i commercianti nel dicembre difficilissimo del Coronavirus. Eccola, l’idea tutta tecnologica presentata da Conte nella sera del nuovo Dpcm. Rimborso sino a 150 euro a testa per gli acquisti fatti a partire dall’8 dicembre nei negozi. Ma, per ottenere il rimborso, si dovrà pagare obbligatoriamente con le carte, niente contanti. E, soprattutto, l’extra cashback non sarà valido per chi farà degli acquisti online. Il premier Giuseppe Conte è stato chiaro: “Dall’8 dicembre parte l’extra cashback di Natale, chi paga con le carte avrà un rimborso del 10 per cento su tutti gli acquisti fatti con le carte”.

 

Quali sono le mosse per poter ottenere i rimborsi? Necessario “scaricare l’app e identificarvi con l’identità elettronica e lo Spid. Sembra complicato ma è semplice, vedrete. Ci sarà un rimborso che potrà arrivare fino a 150 euro, questo non vale solo per la famiglia ma per la singola persona, quindi cumulabile in famiglia”.


In questo articolo: