Ex Sulcitana, nuovo look per la strada tra Decimomannu ed Elmas: giù i vecchi alberi

La Città Metropolitana di Cagliari vuole aumentare i livelli di sicurezza della strada che collega Decimomannu, Assemini ed Elmas sino alla SS 130, trafficatissima e col manto stradale in precarie condizioni. In arrivo attraversamenti pedonali e barriere. A rischio i filari di alberi.

Nuovo look per l’Ex Sulcitana. Nuovo manto stradale, barriere e attraversamenti pedonali protetti. Spariranno gli alberi ritenuti pericolosi per la viabilità. La Città Metropolitana di Cagliari vuole aumentare i livelli di sicurezza della strada che collega Decimomannu, Assemini ed Elmas sino alla SS 130. Oggi è molto trafficata perché costituisce la principale via di collegamento tra questi comuni, oltre a essere un’alternativa alla ancora più trafficata 130 e a fungere come viabilità di servizio per gli accessi alle piccole borgate o alle case sparse della zona. È percorsa anche dai bus di Arst e Ctm.
L’intervento di manutenzione straordinaria sarà di tipo conservativo: verrà ripristinato il manto stradale e saranno migliorate le condizioni di sicurezza e di comfort. Previsti nuove misure di sicurezza, come gli attraversamenti pedonali e protetti, guard rail e marciapiedi davanti alle aree abitate.

“Il progetto di manutenzione e messa in sicurezza è articolato su due lotti”, dichiara Antonello Floris, Fdi, delegato della Città metropolitana, “il primo lotto risulta già finanziato con circa 700 mila euro e sarà oggetto di appalto entro questo anno. Risulta indispensabile per garantire la sicurezza dei cittadini risolvendo inoltre il problema di allagamento di alcuni tratti di strada. Il secondo lotto ammonta ad oltre un milione di euro ed è pronto il progetto preliminare, siamo in attesa del finanziamento.”

L’alberatura a bordo strada (ritenuta troppo vicina) costituisce un ulteriore aspetto di insicurezza. Inoltre la crescita delle radici ha, in molti casi, procurato rialzamenti della strada, per cui occorrono interventi ed uno specifico studio di tipo agronomico per verificare le condizioni degli alberi “con particolare attenzione alla stabilità degli stessi, rispetto a cui potrà, eventualmente, anche essere appropriato prescrivere l’abbattimento”.

In futuro sarà completata la pista ciclabile tra Assemini e Elmas che al momento si interrompe in corrispondenza dell’intersezione con via Einaudi, per la quale, lungo il percorso, si dovrebbe realizzare anche un ponte ciclopedonale, per consentire l’attraversamento del “Riu de Giacu Meloni”.