Errore dei medici, risarcimento record per una paziente del Brotzu: 1,6 milioni

La donna denuncia il più grosso ospedale sardo e chiede i danni. Il medico legale della società assicurativa incaricata dall’azienda sanitaria prevede una quasi certa legnata in tribunale. Risultato? Soldi già arrivati anche ai parenti della malata


Per le ultime notizie entra nel nostro canale Whatsapp

n milione e seicentomila euro, pagati sino all’ultimo centesimo dal Brotzu, per evitare di dover pagare una somma più alta dopo una sentenza del giudice. Si è chiusa in appena 14 mesi la battaglia tra una paziente del più grosso ospedale sardo, che ha denunciato e chiesto i danni “subiti per malpractice”, e l’azienda sanitaria. Alla fine, il risarcimento può essere tradotto come un accordo, una transazione: 1,6 milioni offerti in cambio di evitare di finire davanti a un giudice. È il 26 maggio del 2022 quando la donna fa scattare la denuncia, mentre il 13 marzo dell’anno scorso si riunisce il comitato di valutazione sinistri del Brotzu. Il responso del medico legale non lascia spazio a molte interpretazioni: la perizia effettuata porta a “una forte probabilità di soccombenza in un eventuale giudizio, con ulteriore aggravio di spese a carico dell’azienda”. Così, fiutando il rischio di dover pagare una cifra molto più alta, il comitato decide di proporre il milione e 600mila euro a malata e parenti. E loro accettano, firmando tutti i documenti lo scorso 19 luglio e accettando anche che si tratta di una “soddisfazione definitiva di tutti i danni, pregiudizi e pretese, anche iure proprio e iure hereditatis, patrimoniali e non, presenti e futuri, noti, ignoti, anche imprevisti ed imprevedibili, interessi legali e rivalutazione monetaria”.
La delibera è degli ultimi giorni del 2023, porta la triplice firma della direttrice generale Agnese Foddis, del direttore sanitario Raimondo Pinna e del direttore amministrativo Enniio Filigheddu ed è stata resa pubblica perchè il Brotzu ha dovuto provvedere anche a rimborsare centomila euro alla Relyens Mutual Insurance, la compagnia di assicurazioni nominata sin dall’inizio della diatriba, sfociata nel mega esborso economico.


In questo articolo: