Emerson, stop alla demolizione: time out del Consiglio di Stato

Sospesa l’efficacia della sentenza che avrebbe portato alla demolizione dell’Emerson al Poetto. Ora deciderà la Cassazione, ma l’estate è salva

L’Emerson resta ancora in piedi. Il chiosco non verrà demolito e potrà proseguire la sua attività anche nei prossimi mesi in attesa del pronunciamento definitivo della Cassazione. Il Consiglio di Stato ritorna su suoi passi e sospende l’efficacia della sentenza dello scorso 14 aprile 2015 che legittimava l’annullamento della concessione edilizia da parte del Comune di Cagliari e di fatto autorizzava l’amministrazione comunale a chiedere la demolizione della struttura diventata nel corso degli anni un punto di riferimento per i cagliaritani, i turisti e per gli ospiti delle numerose strutture ricettive presenti nel lungomare.

Il Consiglio di Stato ha accolto il ricorso presentato  dagli avvocati Marcello Vignolo e Massimo Massa,che difendono e rappresentano gli interessi del titolare dell’Emerson, Alessandro Murgia, e ha deciso di sospendere l’efficacia della sentenza  lo scorso 14 luglio  in attesa della decisione finale della Cassazione. Per il baretto bianco, che si differenzia dai nuovi chioschi color legno previsti nel nuovo Piano di utilizzo del litorale, il destino sembrava ormai segnato e si attendeva la sua demolizione entro i primi giorni di agosto. Pericolo scampato e ora l’ultima parola ancora una volta spetterà ai giudici.


In questo articolo: