Emergenza Coronavirus, Truzzu: “Dramma a Cagliari, crollate le assunzioni”

Il sindaco: “Cagliari ha il 50 % in meno delle assunzioni rispetto allo scorso anno. Una realtà drammatica. Se non si interviene nel modo opportuno ben presto insieme alla questione sanitaria esploderà in Sardegna una questione economica e sociale”

“Realtà drammatica. Se non si interviene nel modo opportuno ben presto insieme alla questione sanitaria esploderà in Sardegna una questione economica e sociale”. Queste le dichiarazioni del sindaco Paolo Truzzu nella seduta del consiglio comunale presentando il bilancio del Comune. Truzzu ha fornito alcuni dati: da febbraio 2020 a fine aprile ci sono state 29 mila 400 assunzioni in meno in Sardegna
“Il centro per l’impiego di Cagliari ha sottolineato che le assunzioni sempre da febbraio a aprile in città sono state 4 mila 612 contro le oltre 8 mila dello scorso anno”, ha dichiarato il sindaco, “abbiamo perso il 50 % delle capacità assunzionali. L’impatto pesante su alberghi, istruzione, attività artistiche impressionante i cali a tempo determinato da 41 mila a 16 mila. La situazione è disastrosa”.


In questo articolo: