Elmas, blitz dei ladri nei campi da tennis: “Hanno rubato la rete, sport sfregiato da un atto vile”

La denuncia di Alessandro Esposito, presidente dell’associazione Tennis Elmas: “Campo deturpato, sfregiato e violentato da questo furto”. I malviventi potrebbero aver già messo in vendita la rete

È una lettera amara, amarissima, quella scritta da Alessandro Esposito, presidente dell’Asd Tennis Elmas. Qualcuno, infatti, è entrato nei campi di via dei Garofani e “ha rubato la rete da tennis”. Questo il succo del messaggio, scritto su Facebook, da Esposito, inoltrato a tutti i soci e al vastissimo mondo dei social: “Carissimi soci, è triste non poter riprendere l’attività ma ancora più triste, è vedere il nostro campo deturpato, sfregiato, violentato dal furto della sua rete da tennis. Il furto, occorso come pensiamo, nella notte del 25 aprile, è un atto vile quanto stupido per quella che è l’attuale situazione del movimento tennistico mondiale: non si gioca da nessuna parte! Il dover dunque, adoperare mezzi e persone per porre rimedio a problematiche del genere, è quanto mai sconfortante e fastidioso, specialmente adesso in cui tutto il nostro staff è impegnato nel ricercare la miglior organizzazione per riprendere l’attività in sicurezza nel più breve tempo possibile”, scrive Esposito.
Il presidente del tennis club lancia anche un sos ai suoi colleghi: “Denuncio l’accaduto pubblicamente affinché tutti i gli amici presidenti di circolo possano mettere in sicurezza le proprie attrezzature e ovviamente limitare il commercio illegale di refurtiva. Ci vediamo presto sui nostri campi”.


In questo articolo: