È sardo il vicecampione Italiano del Campionato Nazionale Velocità

Giuliano Pillolla, pilota Pimentellese della categoria Moto 160 Sport, rientra in Sardegna con il secondo posto assoluto dall’ultimo weekend di gara del Campionato Nazionale Velocità, svoltosi al Circuito di Pomposa, in Emilia Romagna, tra sabato 8 e domenica 9 ottobre.

Giuliano Pillolla, pilota Pimentellese della categoria Moto 160 Sport, rientra in Sardegna con il secondo posto assoluto dall’ultimo weekend di gara del Campionato Nazionale Velocità, svoltosi al Circuito di Pomposa, in Emilia Romagna, tra sabato 8 e domenica 9 ottobre.
Qualificatosi alla finale Nazionale dopo aver vinto la selettiva Sardegna del Campionato Velocità a pari punti con il pilota di Bonarcado Manolo Malica, ha partecipato tenendo alta la bandiera Sarda anche alla finale nazionale. Durante il weekend di gare si è dovuto confrontare con gli altri piloti qualificati provenienti da tutta l’Italia, aggiudicandosi il secondo posto sia in gara 1 che in gara 2 diventando così vicecampione italiano della sua categoria. Emozionato ha dichiarato: “è stato un weekend molto difficile durante il quale sono riuscito a mantenere la serenità e la concentrazione nonostante venerdì 7, durante le prove libere, ho avuto un problema al cambio del motore che mi ha costretto ad utilizzare un secondo motore di riserva ed una perdita di tempo che mi è costata l’impossibilità di poter partecipare alle prove libere del sabato mattina. Sabato pomeriggio sono entrato in pista direttamente per le qualifiche durante le quali ho segnato il secondo tempo di categoria valido per l’assegnazione dei posti in griglia di partenza delle gare della domenica. Domenica in gara 1, dopo una lunga battaglia per il 2° posto con Francesco Angerame, ho avuto la meglio aggiudicandomi il secondo gradino del podio dietro il pilota campano Luigi Elia. In gara 2, dopo un’ottima partenza, ho avuto modo di mantenere la testa della corsa per qualche giro prima di essere sorpassato da Elia, aggiudicandomi nuovamente il 2° posto. Diventare vicecampione italiano mi riempie di orgoglio e questo risultato ripaga tutti i sacrifici che in questi anni sto facendo per riuscire a correre. Vorrei ringraziare in particolar modo mio fratello Luca che mi ha seguito in tutte le gare come meccanico, l’officina L’ASSISTENZA, il mio fisioterapista Mattia Pillolla, Jonatha e tutti gli amici che mi sostengono.”
Durante lo stesso weekend di gara anche un altro pilota sardo, Stefano Mura di Sassari, qualificatosi alla finale Nazionale dopo aver vinto la selettiva Sardegna nella categoria Moto 190 Sport, si è qualificato 5°.


In questo articolo: