Droga “su ordinazione” in via Seruci nella casa popolare, stroncata gang dello spaccio a Cagliari

Dalla coca all’eroina sino allo speedball, tutto venduto in un appartamento popolare di via Seruci. La polizia smantella la principale piazza di spaccio di Is Mirrionis, ecco tutti i dettagli e i nomi dei dodici arrestati

Alessandro Busu, 33 anni, Federico Caboni di ventisette residente a Villasor, Michael Cherbi di ventisei, Stefano Coccodi, 58enne di San Sperate, Francesco Degioannis, 41enne di Cagliari, Manuel Molinas, 34enne di Cagliari, la 33enne Fabiana Mura di Cagliari, Omar Murtas, 34enne cagliaritano, Martino Flavio Pani, 24enne di Quartucciu, Alessio Scano, 37enne di Monserrato, il 33enne Andrea Molinas di Villasimius e Christian Manca, nato 34 anni fa a residente a Burcei. Sono loro i dodici arrestati nell’operazione della squadra mobile denominata “Pintadera 2”. Un sistema rodato, quello della banda di spacciatori che, in via Seruci, nel cuore di Is Mirrionis, erano riusciti a creare un maxi mercato della droga. I poliziotti della squadra mobile hanno svolto, per mesi, intercettazioni telefoniche, registrato filmati e alcuni di loro, sotto copertura, hanno acquistato droga. È stato così possibile scoprire l’esistenza di un gruppo di spacciatori molto ben radicato nella zona: le vendite di droga erano continue, al ritmo di “una settantina di clienti al giorno, inclusi i giorni festivi”, sotto la costante sorveglianza di vedette.

Molto particolare ed “efficace”, anche, il metodo utilizzato dalla banda per gestire il via vai dei clienti: venivano fatti radunare sotto la palazzina di via Seruci e solo dopo aver ordinato e pagato potevano avere la droga. Come? Lo spacciatore saliva sino all’appartamento-bunker e, dopo pochi secondi, scendeva con le dosi. Il capo della gang era Francesco Degioannis, e il suo “braccio destro” Alessandro Busu. Fabiana Mura, titolare della casa popolare, aveva deciso di trasformarla nella base logistica per il confezionamento dello stupefacente. Nel corso delle indagini sono stati sequestrati 196 grammi di cocaina, più eroina, 75 milligrammi di metadone e 1689 dosi pronte per essere spacciate.