Nascondeva in casa droga e una spada giapponese, arrestato un pregiudicato di Guasila

Era sotto controllo perché non poteva avvicinarsi alla moglie. Nella propria abitazione custodiva 500 grammi di marijuana, di 45 semenze della stessa pianta, materiale per il confezionamento in dosi, una spada giapponese del tipo katana da 98 cm complessivi e 340 euro. L’uomo si trova ora ai domiciliari

Ieri a Guasila i carabinieri della locale Stazione hanno tratto in arresto, per detenzione finalizzata allo spaccio di sostanze stupefacenti, maltrattamenti in famiglia e omessa denuncia di detenzione di armi bianche, un quarantanovenne del luogo, operaio con precedenti denunce a carico. I militari, nell’ambito di un servizio posto in essere per dare esecuzione a un’ordinanza cautelare che dispone un divieto di avvicinamento alla moglie, vittima di maltrattamenti e tutelata con codice rosso, misura precedentemente richiesta dalla stessa Arma di Guasila, hanno bloccato l’uomo nelle vie di quel centro e proceduto a perquisizione personale e domiciliare, positiva per il rinvenimento e sequestro di 500 grammi di marijuana, di 45 semenze della stessa pianta, di materiale per il confezionamento in dosi, di una spada giapponese del tipo katana da 98 cm complessivi e della somma contante di €340. L’arrestato è stato dapprima condotto presso la Compagnia di Sanluri per il fotosegnalamento e poi ristretto agli arresti domiciliari presso la propria abitazione di Guasila, in attesa di traduzione al Tribunale di Cagliari per il giudizio con rito direttissimo, che potrebbe svolgersi nella mattinata di oggi