Dramma a Pula: studente di 17 anni ferito alla testa con un colpo di pala

Brutale aggressione all’Istituto Alberghiero: il giovane è stato trasportato all’ospedale. Il sindaco Cabasino: “Abbiamo intrapreso già da tempo numerose azioni per coinvolgere i ragazzi alla sana vita sociale. Non rimarremo inermi davanti a questo grave episodio e ci impegneremo di più per le nuove generazioni”


Per le ultime notizie entra nel nostro canale Whatsapp

Pula – Colpito alla testa da un compagno di scuola con una pala in ferro: diciassettenne trasportato in ospedale. Il fatto risale a qualche giorno fa ed è accaduto presso l’Istituto Alberghiero del paese, il sindaco Walter Cabasino spiega a Casteddu Online: “Abbiamo intrapreso già da tempo numerose azioni per coinvolgere i ragazzi alla sana vita sociale. Non rimarremo inermi innanzi a questo grave episodio e rafforzeremo le nostre forze a favore delle nuove generazioni”. Non solo: il primo cittadino spalanca le porte del municipio e invita genitori e ragazzi a chiedere una mano d’aiuto  per qualsiasi necessità.

Un fatto di cronaca che, considerata la particolare situazione legata anche a disagi extrascolastici, è meritevole mantenere la massima riservatezza riguardo i protagonisti della vicenda, due giovanissimi studenti. Ma è, ovviamente doveroso non voltarsi e affrontare l’accaduto con i giusti mezzi e con estrema emotività affinché si possa sensibilizzare sull’argomento e cercare di prevenire altri fatti simili a questo. Ben per questo l’amministrazione comunale di Pula “già da quando ci siamo insediati abbiamo fatto partire dei progetti ben specifici e mirati al mondo giovanile”. Generalmente pacifici e con tanta voglia di vivere, a volte, però, basta poco per innescare la miccia che può essere anche di rilevante entità, come in questo caso: disagi fisici o mentali che vanno opportunamente monitorati e, soprattutto, aiutati poiché nessuno rimnaga escluso ma si possa convivere in maniera civile e rispettosa, tutti insieme.

Un duro e difficile lavoro, senza dubbio, ma se messo in campo con la giusta proporzione e organizzazione può raggiungere importanti risultati. Questo, in sintesi, è l’obiettivo delle istituzioni e, soprattutto, massima disponibilità per offrire sostegno e aiuto alle famiglie e ai giovanissimi che ne avessero bisogno.

Tra i tanti impegni portati avanti dall’amministrazione Cabasino, è di oggi la notizia che è nata ufficialmente la prima Consulta Giovani di Pula.

La Vicesindaca Elisabetta Loi le consigliere Eleonora Pili e Simona Urru e il Consigliere Nicolò Onidi hanno incontrato i ragazzi, tutti under 30, che a partire dai prossimi giorni verranno coinvolti direttamente nella vita amministrativa, sociale e culturale del territorio.

“È stato sorprendente vedere così tanta partecipazione. Un tassello importante del programma amministrativo sta prendendo forma, un grosso traguardo per Pula”.