Dopo lo scandalo del pranzo alla Nuove Terme di Sardara, Oppus si dimette: e gli altri invece?

L’opinione di Marcello Roberto Marchi: Dopo lo scandalo del pranzo alla Nuove Terme di Sardara , il Direttore Generale dell’Assessorato Regionale degli Enti Locali si dimette : un atto saggio e di rispetto delle Istituzioni e dei Sardi. E gli altri?”

Deve essere apprezzato in tutto,l’atto di responsabilità dell’ex
Direttore dell’ANCI Sardegna Umberto Oppus, poi Direttore Generale
del’Assessorato regionale degli Enti Locali incarico dal quale ha
annunciato le dimissioni, ammettendo con lealtà di aver sbagliato,
riconoscendo che è stato un errore grave, moralmente censurabile, in
relazione al proprio ruolo nell’Amministrazione regionale, aver
partecipato al pranzo nel ristorante delle nuove terme di Sardara, con
altri quaranta importanti commensali di pari livello nella gerarchia
della Dirigenza della Regione e dei suoi apparati,organizzato,
compreso il luculliano menù, da un ( per ora ) misterioso anfitrione.
Come ignoti sono finora gli scopi e gli obiettivi. Quello che è certo
è stato un ” assembramento ” non consentito, o meglio vietato da
specifiche norme nazionali e regionali ( nello specifico le Ordinanze
del Presidente del Consiglio dei Ministri e del Ministro della Sanità
oltre a quella del Presidente della Regione) :A ruota, come si dice in
gergo ciclistico,seguiranno le dimissioni di tutti gli altri
commensali in ragione degli incarichi pubblici rivestiti ? Se non lo
facessero, chi di competenza dovrebbe quantomeno essere sospesi dagli
incarichi ricoperti, in attesa della conclusione delle indagini da
parte delle autorità inquirenti. Cioè messi in quarantena, visto che
le mancanze delle quali si indaga ,riguardano i divieti anti Covid –
19, previo naturalmente l’accertamento della positività o meno al
virus, oltre che alla compatibilità alimentare dei singoli
partecipanti al banchetto clandestino, alle pietanze del menù
accuratamente preparato. Per nostra e la loro tranquillità .
Marcello Roberto Marchi


In questo articolo: