“Io, donna quartese disoccupata e disperata: amici e parenti spariscono”

“Se perdi il lavoro parenti e amici spariscono. Se provi a regalare qualcosa, ecco che si ripresentano. E io senza lavoro sono disperata, un mese e mezzo che non mangio decentemente: chi può aiutarmi?”. Questo lo sfogo di una donna quartese disoccupata e disperata, nel dibattito lanciato da Cagliari Online sull’emergenza disoccupazione al femminile

“Se perdi il lavoro parenti e amici spariscono. Se provi a regalare qualcosa, ecco che si ripresentano. E io senza lavoro sono disperata, un mese e mezzo che non mangio decentemente: chi può aiutarmi?”. Questo lo sfogo di una donna quartese disoccupata e disperata, nel dibattito lanciato da Cagliari Online sull’emergenza disoccupazione al femminile. “Ciao, volevo rispondere alla persona di 45 anni che non lavora. Ho la tua stessa età sono senza lavoro, anzi sia io che mio marito- racconta sulla pagina Fb Spotted Quartu- vivo in una casa che sta cadendo a pezzi, piena di umidità. Sono un mese e mezzo circa che non mangio decentemente. Vivo con un piatto di pasta o riso per pasto. Ho 17 gatti da mantenere divido con loro il cibo. Sto vendendo oggetti che trovo x casa e non è semplice andare avanti. Mio marito è depresso ed io ho pensato varie volte di farla finita. Non ho aiuti. Ho problemi di salute.Non trovo neanche da fare pulizie e se trovo devo fare i salti mortali x fare benzina. Fatti forza. Nessuno pensa agli ultimi, spariscono gli amici i parenti non ti calcolano. Prova a regalare qualcosa, si ripresentano subito”.


In questo articolo: