Donna investita e uccisa a Quartu, l’assessore: “Dobbiamo aggiustare il semaforo”

Piccoi: “Gli automobilisti devono rispettare il codice e fermarsi per far attraversare i pedoni sulle strisce. Ma è certa l’esigenza di intervenire per ripristinare l’impianto semaforico dell’incrocio di via Portogallo”. Venerdì 11 luglio un sopralluogo coi tecnici dell’Amministrazione e dell’Its, per verificare lo stato di tutti i semafori cittadini

“Siamo innanzitutto profondamente addolorati per quanto successo oggi in via Portogallo e vicini alla famiglia coinvolta in questa tragedia”. Così l’assessore al Traffico di Quartu Piero Piccoi commenta la tragedia di oggi: l’incidente stradale tra via Portogallo e via Pitz’e Serra costato la vita all’ottantenne quartese Rosalia Imperatrice.

“In merito alla dinamica va sottolineato innanzitutto che gli automobilisti devono sempre rispettare il codice della strada e quindi fermarsi per far attraversare i pedoni sulle strisce pedonali. È comunque certa l’esigenza di intervenire per ripristinare l’impianto semaforico dell’incrocio.

L’approvazione del Bilancio di qualche giorno fa ha permesso di sbloccare i fondi per le riparazioni. Intanto erano state avviate delle interlocuzioni con la società in house ITS, che si occupa appunto di servizi di mobilità, perché la competenza sui semafori passi interamente ad essa e possa quindi intervenire un unico soggetto, senza interferenze. 

È infatti in programma un sopralluogo venerdì 11 luglio p.v., alla presenza dei tecnici dell’Amministrazione e della stessa ITS, per verificare lo stato di tutti i semafori cittadini. Sulla base dello stesso sarà poi possibile procedere con gli accordi necessari”


In questo articolo: