Donazione e trapianto di cellule staminali, trent’anni di storia in Sardegna

Esperti e professionisti rifletteranno sullo storico contributo della medicina sarda allo sviluppo della ricerca su questo tipo di trapianto, ripercorrendone la storia e illustrandone le prospettive future,il 28 e 29 settembre a Cagliari.

 

30 anni dal primo trapianto di cellule staminali ematopoietiche (CSE)

Esperti e professionisti rifletteranno sullo storico contributo della medicina sarda allo sviluppo della ricerca su questo tipo di trapianto, ripercorrendone la storia e illustrandone le prospettive future,il 28 e 29 settembre a Cagliari.

Il 31 agosto 1987 veniva effettuato il primo trapianto nella Clinica Aresu dell’Università degli Studi di Cagliari, eseguito su un giovane paziente affetto da leucemia mieloide cronica, conclusosi con esito positivo e guarigione completa. Gli studi condotti dai professori Ugo Carcassi e Licinio Contu in collaborazione con i Premi Nobel per la Medicina E.D. Thomas e J. Dausset negli Stati Uniti e in Francia, la formazione dei professori Carlo Carcassi e Giorgio La Nasa a New York e Pesaro, e la fondazione del Centro Trapianti di Midollo Osseo a Cagliari hanno posto le basi per uno dei successi medici che hanno permesso alla Sardegna di collocarsi al centro del panorama scientifico internazionale.