Domenica 28 aprile Festa di Primavera a Poggio dei Pini

Una festa che vede protagoniste tutte le associazioni di volontariato e tutti i gruppi presenti nel territorio, dal Grusap all’Oratorio, dal Teatro alla Biblioteca, alle Società Sportive, in una magnifica giornata trascorsa all’aria aperta

Si fa presto a dire paradiso, città-giardino, ma Poggio dei Pini, questa perla del Sud Sardegna, in Comune di Capoterra e a soli 17 km da Cagliari, ha davvero tutte le carte in regola per detenere i titoli che di volta in volta le sono attribuiti. Oltre ad una governance del tutto particolare, Poggio dei Pini detiene, ad esempio, il record di verde per abitante e numerosi luoghi di grande pregio naturalistico o d’interesse storico, come il Parco dei Fortini, che costituisce il primo parco archeologico della Sardegna dedicato alla Seconda Guerra Mondiale. Eppure, questa bellezza e quasi perfetta simbiosi tra uomo e ambiente non sono sempre così apprezzate e valorizzate.

Al fine di mantenere acceso lo spirito di appartenenza e coinvolgimento che hanno caratterizzato questa realtà fin dalla sua fondazione  – avvenuta più di 50 anni fa – e che troviamo anche nello Statuto che ne regola il vivere quotidiano, la Cooperativa, che gestisce spazi e servizi comuni, ha deciso di riorganizzare la Festa di Primavera. Una festa che vede protagoniste tutte le associazioni di volontariato e tutti i gruppi presenti nel territorio, dal Grusap all’Oratorio, dal Teatro alla Biblioteca, alle Società Sportive, in una magnifica giornata trascorsa all’aria aperta. La festa di primavera di domenica prossima sarà quindi una grande occasione per centinaia di amici di stare insieme, ammirare e vivere almeno parte di questa meravigliosa natura grazie – novità di quest’anno – a ben due passeggiate, organizzate e guidate lungo nuovi sentieri. I due percorsi avranno caratteristiche diverse e, dopo il primo tratto insieme, ciascuno sceglierà di continuare lungo la strada che preferisce.

Alla Festa di Primavera sarà celebrata la Santa Messa, vicino a un’antica cisterna, immersi nel verde del Parco 22 Ottobre, simbolo e ricordo della tragedia che colpì questa comunità dieci anni fa. Alle 13.30 si pranzerà al Parco 22 ottobre, nelle lunghe tavolate allestite dalla Cooperativa. Si potrà scegliere se portare il pranzo da casa (pranzo al sacco) oppure acquistarlo direttamente presso il punto ristoro allestito dal Grusap, storica associazione di Protezione civile.

Nel dopopranzo la festa continua con gli stand sportivi delle Associazioni presenti nel territorio che saranno collocati sulla strada principale di accesso al Poggio. Per l’occasione la strada sarà interdetta al traffico dal ponte di Pauliara al nuovo parcheggio in erba. Dalle 16 uno spettacolo teatrale dal titolo “Assaggi di commedia” e la musica renderanno ancora più magica l’atmosfera familiare, gioiosa e colorata della Festa di Primavera. L’evento è aperto a tutti, per informazioni è possibile inviare una mail a segreteria@poggiodeipini.comoppure telefonare al numero 070 725218


In questo articolo: