Dolianova in lacrime dice addio a Pinuccio Deiana: “Se ne va un grande carabiniere e sportivo”

Scompare a 83 anni uno degli insegnati di judo più “antichi” di tutto il Cagliaritano. Il ricordo del nipote Francesco: “Nella vita è stato principalmente carabinieri, ha cresciuto tre splendidi figli. Nelle ultime settimane della sua vita l’ho assistito giorno e notte”

Lutto a Dolianova per la morte di Pinuccio Deiana, se ne va a 83 anni un uomo conosciutissimo, non solo nel paese, per essere stato un carabiniere e, soprattutto, “un maestro di judo”, come ricorda il nipote, Francesco Murtas. La notizia della sua scomparsa ha gettato tutta la cittadina nella tristezza, e sono già moltissimi i messaggi di cordoglio su Facebook. Vedovo da qualche mese, Deiana ha cresciuto tre figli, uno dei quali ha seguito le sue orme e attualmente lavora come carabiniere. “Nonno era malato da tempo. Quando era giovane ha raggiunto il grado di maresciallo lavorando a Trieste, Gorizia e, nell’ultimo periodo, a Cagliari. Per tanti anni ha gestito una palestra di judo, riuscendo a insegnare questo particolare sport a tantissime persone, prima di chiudere l’attività agli inizi degli anni Novanta”. Tra i commenti in ricordo di Deiana c’è anche chi lo ricorda come “massaggiatore della squadra di calcio femminile a Dolianova, ci seguiva ovunque nel campionato”.
“Era un uomo davvero speciale e, per quanto possibile, ha aiutato tutti”, afferma il nipote. “Nelle ultime settimane della sua vita l’ho assistito giorno e notte, vivendo da lui. I funerali saranno domani, giovedì sedici gennaio alle 15:30, nella cattedrale di San Pantaleo a Dolianova”.


In questo articolo: