“Disossatela”, “una cruci in conca” l’odio su Facebook contro la deputata Caterina Pes

La deputata del Pd nel mirino degli scaricatori d’odio su Facebook: “Non mi fate paura”

“Disossatela”, “Sì la croce quella che si mette nelle tombe”, “la croce te la metto sul petto”, “una cruci in c…”, e ancora “unu corpu de cruxi in conca”, sono solo alcuni degli insulti  indirizzati alla deputata del Pd Caterina Pes, candidata al senato, “rea” di aver pubblicato sulla propria bacheca facebook la sua immagine con l’invito ai sostenitori a mettere la croce sul simbolo Pd,  per scatenare una violenza social inaudita. Non è infatti raro, anzi, è purtroppo ormai all’ordine del giorno leggere insulti, minacce e frasi senza senso da parte degli scaricatori d’odio su Facebook, soprattutto rivolti alle donne. E’ stata la stessa Pes a condividere i barbari  commenti scrivendo “Ecco alcuni simpatici commenti che ho ricevuto in questi giorni. Come vedete le argomentazioni politiche abbondano.Non mi fate paura, continuiamo a girare la Sardegna, ad ascoltare, a confrontarci. Sempre col sorriso.”

Solidarietà alla candidata è arrivata subito bipartisan e centinaia sono i commenti di incoraggiamento. “Grazie di cuore a tutte le persone che in queste ore mi stanno manifestando pubblicamente e in privato la propria solidarietà- ha scritto pochi minuti fa-.Molte di queste sono avversari politici con cui il confronto è stato e sarà anche molto duro, ma sempre civile e all’altezza di un paese democratico.”