Discariche a Cagliari, le telecamere non bastano: in via Timavo “Natale coi caddozzi”

Videoriprese in attività da luglio. A novembre un giro di vite dopo l’incendio nelle cantine dei palazzi. Ma sotto le feste riecco puzza e cumuli di rifiuti a due passi dal Santissima Trinità

Natale coi caddozzi in via Timavo. Critica la situazione a pochi passi dall’ospedale Santissima Trinità. Le telecamere non hanno sconfitto i “caddozzi”, come chiama con disprezzo il primo cittadino Paolo Truzzu i cafoni che abbandonano abusivamente i sacchetti di spazzatura negli angoli delle strade inquinando la città. E da giorni cumuli di rifiuti svettano nuovamente tra Is Mirrionis e San Michele.

Su Facebook la protesta video di Fabrizio Marcello, capogruppo Pd in consiglio comunale. Appena qualche mese fa il sindaco Paolo Truzzu, insieme all’assessore dell’Igiene del Suolo Alessandro Guarracino e al dirigente Roberto Montixi, aveva effettuato un sopralluogo straordinario proprio in via Timavo dove era scoppiato un incendio nelle cantine riempite di spazzatura: “Metteremo altre telecamere e, stavolta, non solo in strada, ma anche dentro l’area cortilizia delle case popolari”, aveva dichiarato il primo cittadinoo.

E sempre il sindaco annunciava nel luglio scorso la pulizia di via Timavo e la rimozione dei cumuli di spazzatura abbandonati. Nella zona fu sistemata una telecamera per immortalare e individuare e sanzionare i cafoni che negli ultimi mesi hanno inquinato l’area. Ma da allora son passati mesi e la discarica di via Timavo e sempre lì a puzzare.