Disavventura per un cagliaritano negli Usa: “Valigia scambiata dall’hotel, devo pagare 350 euro”

Il racconto di Franco Turco, segretario di Ali e candidato alle ultime elezioni comunali col centrodestra: “La mia valigia scambiata con una ragazza dell’Argentina, al posto della bottiglia di Bourbon americano ho trovato due slip femminili di pizzo viola e azzurri”. LEGGETE la storia

di Paolo Rapeanu

Una disavventura a stelle e strisce, quella vissuta da Franco Turo, volto noto della politica comunale – ha appoggiato Massidda alle ultime elezioni ed è il segretario di Ali (Alleanza liberaldemocratici italiani). Ritornato a Cagliari dopo un viaggio negli Usa, Turco ha aperto quella che pensava essere la sua valigia. Stesso tipo e colore di bagaglio, ma con la beffa: non era la sua. La frittata sarebbe stata combinata da chi lavora nel deposito dell’hotel nel quale ha soggiornato. E adesso, per rispedire la valigia alla legittima proprietaria, una ragazza dell’Argentina, deve pagare 350 euro. Ecco il suo racconto.
“È un bel momento quando torni da un lungo viaggio e disfi la valigia. C’è quella bottiglia di bourbon americano molto raro.i regali x le nipotine. Tutto il tuo set di camicie migliori,i tuoi wrangler preferiti e tanto altro.ecco perché lo stupore nel vedere due slip femminili di pizzo viola e azzurri. Scarpe da donna e da bambino,un simpatico cormorano di pelouche. La valigia è uguale ma tu realizzi che l’hai scambiata nel deposito dell’hotel con una giovane separata del Wisconsin che in questo momento sta affogando la tua stessa rabbia nel tuo raro Bourbon del Tennessee. La tizia della valigia scambiata è argentina. Devo rispedirgliela praticamente sulle Ande. La mia ce l’ha l’hotel che ha fatto il casino di spostare la valigia”. Lo stesso Turco trova anche il modo di scherzare sulla vicenda, e posta una fotografia con addosso una maglietta di “Fare per fermare il declino”: “Quando ti accorgi che tutte le tue maglie bianche o sono sporche o sono rimaste a New York,devi raschiare il fondo dei cassetti”.


In questo articolo: