Dimissioni di due assessori a Quartu, scende in campo Tonio Pani

Interviene il consigliere Tonio Pani che definisce quanto sta avvenendo “il risultato di una forzatura fatta pur di non andare subito alle urne”

Dopo le dimissioni dei due assessori del Comune di Quartu, Fois dalle Attività Produttive e Congiu dall’Urbanistica, interviene il consigliere Tonio Pani che definisce quanto sta avvenendo “il risultato di una forzatura fatta pur di non andare subito alle urne”.

“Il sindaco infatti, pur di stare sullo scranno, stringe alleanza con l’ex Contini e con Galantuomo. Due anni di stillicidio per la nostra comunità senza un minimo di programmazione” aggiunge Pani. “Ed ora che inizierà la fuga dalle responsabilità, sarà troppo tardi in quanto la città conosce bene tutto ciò che è avvenuto. Come polo civico – aggiunge Tonio Pani – siamo rimasti al nostro posto senza accettare ne partecipare a spartizione di poltrone, facendo una opposizione anche costruttiva e proponendo soluzioni per il bene della città che sono state sempre rispedite al mittente con presunzione e strafotenza. Il nostro progetto civico e identitario, è in campo, come protagonista, oggi più che mai con gli arricchimenti programmatici  necessari per governare la nostra città. Noi – conclude Pani – partiamo dal 20% di consensi che ci hanno permesso di sfiorare il ballottaggio con un risultato straordinario contro le coalizioni corazzate. Coerenza e serietà, alla lunga, pagano e infatti siamo più che mai convinti che la nostra città abbia bisogno di persone serie, oneste, coerenti e preparate per poter uscire dal pantano nel quale si trova oramai da troppo tempo”. 


In questo articolo: