Diciassette incendi in Sardegna: a San Basilio il forte vento complica lo spegnimento

Si è reso necessario il fermo delle pale eoliche presenti, per facilitare l’attività aerea

Diciassette incendi oggi in Sardegna,  per quattro di questi il  Corpo forestale ha utilizzato oltre alle squadre a terra del sistema regionale, anche mezzi aerei.

Nelle campagne di San Basilio,  oltre gli elicotteri si è reso necessario anche l’intervento di tre canadair. L’incendio ha percorso una superficie di circa 200 ettari di bosco, la presenza del forte vento ha reso complicate le attività degli operatori a terra e dei mezzi aerei. Si è reso necessario il fermo delle pale eoliche presenti, per facilitare l’attività aerea. Le operazioni di spegnimento dei velivoli, sono tutt’ora in corso le operazioni di bonifica e messa in sicurezza dell’area interessata dalle fiamme. Le Sala Operativa del Corpo Forestale ha predisposto lo stazionamento notturno di diverse squadre, per scongiurare una eventuale ripartenza.

Fiamme anche alla periferia di Goni dove sono intervenuto 12 operatori e 6 mezzi antincendio. Tutt’ora in corso le operazioni di bonifica e messa in sicurezza dell’area interessata dalle fiamme.

A Bonarcado sono intervenuti 25 operatori e 10 mezzi antincendio, sono tutt’ora in corso le operazioni di bonifica e messa in sicurezza dell’area interessata dalle fiamme.

Ancora ad Orune,  le operazioni di spegnimento si sono concluse poco dopo le 19.

 

               


In questo articolo: