Diabetici sardi, ora c’è un test per sapere i tuoi rischi cardio vascolari

Le persone con diabete di tipo 2 (DT2) non sono consapevoli del rischio cardiovascolare correlato alla malattia. È uno dei risultati preliminari dell’indagine “Taking Diabetes to Heart”. Compilate il questionario per sapere i possibili rischi

Le persone con diabete di tipo 2 (DT2) non sono consapevoli del rischio cardiovascolare correlato alla malattia. È uno dei risultati preliminari dell’indagine “Taking Diabetes to Heart” presentati all’ultimo congresso dell’International Diabetes Federation (IDF) 2017, che si è svolto ad Abu Dhabi, 4-8 dicembre 2017.
1 su 3 degli intervistati si considera a basso rischio di insorgenza di malattie cardiovascolari e 1 su 6 non ha mai parlato del rischio di sviluppare tali complicanze con il medico o il team diabetologico.

Malattie cardiovascolari: principale causa di morte nel diabete di tipo 2.

Oggi si stima che siano 425 milioni gli adulti nel mondo che convivono con il diabete, la maggior parte con il diabete di tipo 2. Le malattie cardiovascolari (infarto, cardiopatia coronarica e arteriopatia periferica3) rappresentano la principale causa di disabilità e morte nelle persone con diabete di tipo 2.
Ancora troppo poche persone con diabete vengono informate del rischio di poter sviluppare malattie cardiovascolari e dell’impatto che queste possono avere sulla loro aspettativa e qualità di vita.

Che cos’è “Taking diabetes to heart”?

 Taking diabetes to heart è la prima indagine online su scala mondiale che indaga su consapevolezza e conoscenza del rischio cardiovascolare tra le persone con diabete di tipo 2. All’indagine, promossa dalla stessa IDF, hanno partecipato sinora 943 persone con DT2, in 32 Paesi. La raccolta dei dati proseguirà fino alla primavera 2018.

Taking Diabetes to Heart è un’indagine multi-lingue, tra cui arabo, bulgaro, cinese, danese, olandese, inglese, francese, filippino, finlandese, tedesco, hindi, italiano, portoghese, russo, spagnolo, swahili e vietnamita. È finalizzata a raccogliere informazioni sui comportamenti che aumentano il rischio di sviluppare malattie cardiovascolari tra le persone con diabete di tipo 2, e a predisporre strategie di difesa e supporto dei pazienti, per migliorare la salute e il benessere della popolazione.

 L’ Associazione Diabete Zero Onlus  esorta il maggior numero di persone con diabete di tipo 2 a completare l’indagine Taking Diabetes to Heart così da raccogliere quanti più dati possibili a livello mondiale su cui basare gli sforzi futuri per contribuire a migliorare i risultati.

Potete farlo anche voi a questo indirizzo:

https://www.idf.org/our-activities/care-prevention/cardiovascular-disease/taking-diabetes-to-heart/taking-diabetes-to-heart-survey/342-surveys/130-international-diabetes-federation-idf-survey-burning-questions-for-people-living-with-type-2-diabetes-3.html


In questo articolo: