Dentisti “young” a Cagliari, 30 euro per una pulizia e si paga persino a rate

Molti cagliaritani accettano di fare una finanziaria con tante rate per potersi pagare il dentista: ecco come funziona negli studi dove operano i dentisti che, spesso, hanno già uno studio e che entrano in veri e propri network nazionali

Di Paolo Rapeanu

La salute prima di tutto, quasi sempre. Quella dei denti, fondamentale, viene “snobbata” da molti cagliaritani. Il motivo? Costi elevati. Ma, nel vasto mondo di internet, è facile imbattersi in offerte e percentuali di sconto alquanto allettanti. Esiste una “nuova frontiera” nel mondo delle cure dei denti: quelle low cost. Esistono vari network italiani che aprono sedi nelle grandi città: studi medici nei quali lavorano, su appuntamento, dentisti che raramente superano la soglia dei 40 anni d’età. In vari casi hanno già un loro studio, in altri no: le operazioni, come da routine, si svolgono su appuntamento. Ma è sui costi che si gioca la nuova “partita dei denti”. Tra il “classico” dentista con pazienti-clienti fidelizzati e i nuovi centri “young” i prezzi sono molto diversi.
Per una pulizia dei denti si parte da 30 euro, novantanove tondi tondi per un’implantologia, venti euro in più per uno sbiancamento di tutti e trentadue i denti. E, se anche un “amico” ha bisogno di eliminare il tartaro dalle gengive, c’è pure lo sconto. E per operazioni più complesse? I costi lievitano ma restano comunque al di sotto della media generale, e gli stessi studi dentistici “young” offrono la possibilità di dilazionare il pagamento. Rate, tradotto in modo quanto più semplice possibile. Un tot ogni mese, anche per un anno: e, pur di non passare “guai” con canini, incisivi e molari, è in aumento la fetta di cagliaritani che sceglie di ricorrere alle cure a basso prezzo spalmato nel tempo.


In questo articolo: