David di Cagliari, prof di matematica precario: “Ho studiato tanto ma non posso costruirmi un futuro”

David Collu, 38enne cagliaritano, ogni anno spera di ricevere una chiamata da questa o quella scuola per poter insegnare: “Non posso pianificare nulla, alle banche servono garanzie e numeri certi. Costruirmi una famiglia? Impossibile”. GUARDATE la VIDEO INTERVISTA

“Ruolo precari storici”, ovviamente da declinare al singolare. David Collu, 38enne cagliaritano, dal 2010 insegna matematica e scienze alle scuole medie. Piccolo particolare – che per lui è gigantesco -: nessun contratto definitivo. I mesi passano all’insegna della precarietà: “Nessun scatto, stipendio base di 1500 euro ma nessuna stabilizzazione. Così è impossibile progettare il futuro, non posso nemmeno farmi una famiglia perché non ci sono garanzie e le banche non accettano certe condizioni, servono i numeri”, spiega Collu.
“C’è stata la promessa dell’attuale governo di fare assunzioni definitive per chi fosse precario con almeno tre anni di servizio, ma è ancora tutto fermo. Certo, il precariato c’era anche prima, ma è ora che qualcuno inizi a mantenere le promesse”.


In questo articolo: