“Dante e la poesia. Il canto XXXIII del Paradiso” di Franc Ducros

Centro Servizi Culturali “Il Giardino del Centro”, Oristano

Poesia, storia, cultura: prosegue il cammino tra le opere di Dante nel 750° anniversario della sua nascita, attraverso alcune voci autorevoli dall’Europa per le anteprime del Cabudanne de sos poetas.Dopo Narbolia, Bonarcado e Senegheper il quarto appuntamento delle anteprime del Cabudanne de sos poetas è la volta di Oristanodomani31 luglio.
Sarà Franc Ducros l’ospite d’onore di questo nuovo incontro nello spazio del Centro Servizi Culturali per gli eventi estivi de “Il Giardino del Centro”. Lo studioso francese (parla benissimo italiano) parlerà al pubblico di “Dante e la poesia. Il canto XXXIII del Paradiso“: la grande opera arriva al cuore di tutti. Un’altra occasione speciale per abbracciare, attraverso le parole dell’esperto, la poesia dell’ultimo canto della Divina Commedia, dove nell’Empireo, la sede dei beati, si conclude il cammino del Sommo Poeta. Ma sarà anche una rara opportunità per scoprire l’influenza del padre della lingua italiana non solo nella poesia del Belpaese ma anche nelle letterature europee, grazie alla presenza di alcuni professori emeriti delle Università di Madrid, Oxford, Montpellier, tra i protagonisti di queste anteprime nel Montiferru in attesa del Settembre dei poeti 2015, organizzate dall’associazione Perda Sonadora con la partecipazione di tutti i comuni coinvolti.

Franc Ducros è anche traduttore e saggista. Ha scritto il saggio “L’odore della pantera” (2a edizione: 2009) e quindici libri di poesia e saggi sulla poesia. Tra le sue traduzioni quelle di alcune opere di Leonardo da Vinci, Michelangelo, Umberto Saba, Tommaso Campanella poeta (“Poesies”, edito da Edizioni PUF nel 1969).

L’evento di Oristano è in collaborazione con il Centro Servizi Culturali U.N.L.A., spazio in cui si punta a rendere fruibile la cultura a tutti, aperta al territorio e alle associazioni che vi operano.


In questo articolo: